Cos'è il Calcare

L’acqua cade dal cielo totalmente pura ma durante il suo percorso sulla terra, dalla fonte all’acquedotto e alle tubature che la portano a casa nostra,  entra in contatto con vari elementi  come, ad esempio,  rocce sedimentarie costituite da carbonato di calcio e li assorbe.

L’acqua che raggiunge le nostre abitazioni  contiene, infatti, vari elementi tra cui carbonato di calcio e magnesio e quando si riscalda ed evapora rilascia il calcare, uno dei nemici numero uno  di tubature ed elettrodomestici.

La formazione del calcare è dovuta principalmente al variare della pressione dell’acqua e all’aumento della sua temperatura.

La maggior parte del calcare si forma,  quindi, nei tratti curvi delle tubazioni o dove queste si intersecano, nei rubinetti o negli elettrodomestici ed apparecchiature elettriche dove l’acqua viene riscaldata.

L’alta concentrazione di calcare nell’acqua causa notevoli criticità tra cui:

  • problemi pratici, in quanto incide negativamente sulla funzionalità, durata e consumi di molti elettrodomestici;
  • problemi estetici e d’usura dei sanitari e delle superfici a contatto con l’acqua;

Spesso i danni causati dal calcare agli elettrodomestici non sono visibili e si tende a trascurarli o non considerali, concentrando la propria attenzione sulla patina biancastra visibile nel box doccia e questo è un grave errore.

Tra i principali problemi pratici causati dalla presenza del calcare vi sono:

  • diminuzioni della portata d’acqua delle tubazioni;
  • depositi di ruggine nelle tubature e conseguente rischio di corrosione
  • proliferazione di batteri e germi nei tubi dell’acqua potabile
  • inefficienza e aumento dei consumi di boiler e caldaie a muro;
  • intasamento dei filtri della lavatrice con suo conseguente rapido deterioramento;
  • intasamento dei soffioni delle docce o dei rubinetti.
  • diminuzione dell’efficacia di detergenti e detersivi e necessità d’usarne in quantità maggiore per ottenere gli stessi effetti.

Tra i problemi estetici vi sono:

  • opacità delle superfici a contatto con l’acqua come box doccia, vasche da bagno, lavabi;
  • opacità della rubinetteria.

Spesso per riportare poi questi elementi a splendere si tende ad usare prodotti aggressivi che nel lungo periodo tendono a usurarli.

La presenza di calcare è inoltre strettamente correlata anche a quella della ruggine ed è possibile notarlo dal colorito rossastro che spesso hanno i depositi di calcare.

Il calcare, infatti, ingloba facilmente le particelle di ferro e ossido di ferro responsabili della formazione della ruggine che per via della corrosione che provoca rappresenta un’ulteriore grave minaccia per le tubazioni.

I depositi di calcare a causa della loro superfice ruvida favoriscono inoltre l’attecchimento di batteri di vari tipo e l’accumulo di sporco rappresentano una minaccia per l’igiene.

Filtri Anticalcare

Tipologie di trattamento anticalcare
  • Addolcitori Acqua
  • Anticalcare magnetici
  • Anticalcare elettromagnetici

Richiedi informazioni

Inviaclear